Il corso di Formazione per maestri della scuola steineriana è lieto di presentare lo spettacolo teatrale del III anno che verrà dato il 19 giugno alle 21 presso il Teatro della Parrocchia Gesù Divin Maestro Via Montiglio 18 a Roma.
Abbiamo voluto denominare“Antigone moderna” questa tragedia, tratta dal testo di Jean Anouilh, per sottolinearne l’attualità.
Il motivo sofocleo è infatti eterno, e si svolge tra due opposti: da una parte, la sete di libertà dell’individuo che non vuole sottostare a norme che egli stesso non riconosca nella sua autonomia morale; e dall’altra, la dura necessità delle leggi stabilite per dirigere una società–gregge.
Sono i due piatti della bilancia che ci portano verso le pure leggi spirituali o verso le ragioni politiche del vivere sociale.
Antigone sceglie la pura intuizione del suo Io superiore che è anche la voce del suo Destino, e muore, mentre Creonte continua a vivere affannandosi, con la propria anima razionale e politica, sulla via di una impossibile felicità.
La grandezza di Anouilh è quella di dare voce a tutte e due le opposte visioni della vita, rendendo l’una sacra e l’altra degna di compassione.
Gli allievi del terzo anno del Corso di Formazione alla Pedagogia Waldorf hanno voluto prendere su di loro questi grandi pensieri, e farne parola, gesto, sentimento, trovando nell’arte teatrale che conclude il loro percorso una mirabile sintesi delle esperienze artistiche vissute nel triennio e una  reale educazione della  propria personalità fisica e spirituale.

Tags: