Nella pedagogia Steiner-Waldorf viene assegnato alla musica un ruolo di rilievo per la sua azione notevole nell’educazione sociale e morale dell’uomo. Al di là delle lezioni di educazione musicale, il canto e l’esecuzione strumentale vengono praticati quotidianamente all’apertura della giornata. Inoltre, si esalta l’interdisciplinarietà della musica in due direzioni: da una parte è coadiuvante nelle aree espressive di discipline come le lingue, l’euritmia, il teatro; dall’altra, il bagaglio culturale musicale arricchisce l’approccio degli alunni a discipline come la geografia, la storia, la letteratura, l’educazione alla cittadinanza.

LA MUSICA NELLE CLASSI

I biennio (2° e 3° anno)
Educazione all’ascolto attraverso l’uso della voce, del corpo e di semplici strumenti melodici e percussivi tratti prevalentemente dalla natura. Discernimento di timbri, altezze e ritmi.
Pratica del flauto pentatonico nei primi due anni e del flauto diatonico soprano nel terzo anno.
Canti pentatonici e diatonici legati alle stagioni dell’anno e alle tematiche degli altri insegnamenti nella classe (per es. animali in II cl., mestieri in III cl.). Introduzione del canone nel 3° anno.
Danze e giochi cantati legati alle tradizioni popolari infantili.
Nel 3° anno, avviamento alla notazione musicale attraverso forme grafiche primitive di rappresentazione di melodie e ritmi.

II biennio (4° e 5° anno)
Proseguimento del canto, del flauto e delle percussioni anche a due, poi tre voci. Integrazione di altri strumenti. Musiche tratte dal repertorio classico e popolare italiano.
Scrittura e lettura della notazione tradizionale. Avviamento alla conoscenza delle basi della teoria.

la musica nella scuola steineriana

III biennio (6° e 7° anno)
Consolidamento del canto corale a tre voci e della musica d’insieme. Il repertorio si sviluppa principalmente in linea con il programma di storia, di letteratura e di storia dell’arte e della musica. Inoltre, si imparano canti e danze delle popolazioni delle aree studiate in geografia.
Approfondimento ed ampliamento della teoria.
Storia della musica, seguendo il percorso di insegnamento della storia, ecc., anche attraverso le biografie dei grandi compositori ed ascolti delle loro opere,

8° anno: di orientamento
Canto corale a tre e quattro voci. Musica d’insieme. Partendo dal Classicismo, il repertorio si avvicina alle forme musicali sviluppatesi nel secolo XX in Europa e nelle Americhe.
Approfondimento ed ampliamento della teoria.
Proseguimento della storia della musica.

CORSI POMERIDIANI DI STRUMENTO
Nella nostra scuola sono attivi corsi di strumento pomeridiani: pianoforte, flauto traverso, violoncello, clarinetto, chitarra, violino, arpa celtica, percussioni, tromba… e da quest’anno anche il coro.

Tags: